Onefootball
Giacomo Galardini

🎥 Eurogol: Griezmann rimanda la festa a Messi, l’Arsenal cade ancora


Un mercoledì di grande calcio quello che si è giocato in Europa: non solo il derby di Manchester, ma anche la Coppa di Germania che volge al termine, la lotta retrocessione in Spagna e l’ennesimo passo falso dell’Arsenal.

Da segnalare anche lo 0-0 nel big match ucraino tra Shaktar Donetsk e Dynamo Kiev, e il suicidio del Legia Varsavia a Poznan che difatto riapre l’Ekstraklasa polacca – nonchè i gol nella Champions asiatica di Giovinco e Pellè.


LA PARTITA DEL GIORNO

La semifinale di Coppa di Germania tra Werder Brema e Bayern Monaco ha regalato spettacolo: il solito Lewandoski e Müller portano in vantaggio i bavaresi fino a 15 minuti dalla fine, e tutto sembrava già scritto.

Ma nel giro di 60 secondi prima Osako e poi Rahsica agguantano l’insperato pareggio per il Werder Brema, ma neanche il tempo di accarezzare il sogno dell’impresa che Lewandoski (con un dubbio rigore) riporta i campioni di Germania in finale.


IL TOP PLAYER

È Iago Aspas l’eroe di Vigo: è suo l’assist che permette a Gomez di pareggiare i conti in casa dell’Espanyol. I galiziani adesso sono a +2 sulla zona retrocessione grazie proprio al bomber, che nelle ultime 5 partite ha partecipato attivamente a ben 10 gol (6 reti e 4 assist).

Ma la lotta retrocessione della Liga si fa incandescente: il Levante travolge il Betis Siviglia per 4-0, portandosi a +3 dal Girona in zona retrocessione. Le ultime partite saranno infuocate.


IL VIDEO VIRALE

“Sei più alto del tetto!” I bambini mascotte sono impressionati dall’altezza di Oblak nel prepartita di Atletico Madrid-Valencia. Al Wanda Metropolitano i colchoneros dovevano vincere per impedire al Barcellona di festeggiare la Liga con 4 giornate di anticipo.

Il Valencia vende cara la pelle, rimontando per ben due volte con Gameiro e Parejo il doppio vantaggio di Morata e Griezmann, ma Correa a 10 minuti dal termine rimanda la festa a Messi e compagni con il gol del 3-2 finale.


LA SQUADRA FLOP

Crolla senza alibi l’Arsenal di Unay Emery: al Moulinex il Wolverhampton a trazione lusitana strapazza i Gunners con il risultato finale di 3-1, grazie ai gol di Diogo Jota, Doherty e del solito Ruben Neves.

Wolverhampton-Wanderers-v-Arsenal-FC-Premier-League-1556138514.jpg

Adesso si fa dura per l’Arsenal in Premier: la sconfitta potrebbe compromettere seriamente la corsa Champions League. La squadra di Espirito Santo invece si conferma ammazza grandi: ha vinto ben 4 scontri contro le ‘big 6’ del campionato inglese.