Onefootball
Davide Zanelli

🎥 Il motivo per cui Ibrahimovic ha un rapporto speciale col Brescia


Brescia e Milan si affrontano in una partita che ha un significato speciale, non solo per un gemellaggio molto forte che dagli anni ’80 unisce le due tifoserie rendendo pittoresca e – a modo suo – romantica ogni partita tra rossoneri e Rondinelle.

La sfida del Rigamonti ha un significato particolare anche per Zlatan Ibrahimovic, che da circa un mese è tornato a essere protagonista in Serie A.

Il 12 settembre 2004 andò infatti in scena l’esordio dello svedese nel massimo campionato italiano. Contro un Brescia orfano di Baggio, che pochi mesi prima aveva detto addio al calcio giocato, Zlatan firmò la rete del definitivo 3-0 con cui la Juventus di Fabio Capello superò la squadra allora allenata da Gianni De Biasi.

Ma non è tutto qui, perché il feeling di Ibra con il Brescia è stato evidente anche il 4 dicembre 2010, quando a San Siro in un altra partita terminata 3-0 scaraventò sotto l’incrocio dei pali una fucilata imparabile per Matteo Sereni.