Onefootball
Giacomo Galardini

📝 L’Eintracht espugna San Siro: l’Inter è fuori dall’Europa League


Il cuore non è bastato: l’Inter cade al Giuseppe Meazza contro i tedeschi dell’Eintracht Francoforte che vincono per 1-0 grazie ad un gol di Jovic al 6′ propiziato da un errore di De Vrij.

La squadra di Spalletti è volenterosa ma gli mancano soluzioni offensive. Rimane solo il Napoli ad onorare la competizione per le italiane, mentre per l’Inter c’è il derby contro il Milan domenica sera.


CRONACA

Con ben 8 elementi della primavera in panchina e un Keità Balde recuperato in extremis e non al meglio come unica punta, vi sarebbe voluta una partita perfetta e senza errori per poter gettare il cuore oltre l’ostacolo.

FC-Internazionale-v-Eintracht-Frankfurt-UEFA-Europa-League-Round-of-16-Second-Leg-1552600341.jpg

E invece dopo neanche 6 minuti De Vrij sbaglia un disimpegno facilissimo e di testa prima regala il pallone a Jovic, poi si fa superare dallo stesso serbo che ha una autostrada davanti ad Handanovic: pallonetto e vantaggio Eintracht.

I tedeschi sprecano il raddoppio prima con Haller (fermato per fuorigioco) e poi con Kostic, che si divora letteralmente un gol già fatto grazie ad un grande intervento di Handanovic.


L’Inter ci prova, ma Keità non riesce a dare profondità, Candreva spreca un sacco di cross e Perisic è inconcludente. Spalletti prova a gettare nella mischia i primavera Esposito e Merola, simbolo della disperazione che aleggia sulla panchina nerazzurra.

Paradossalmente l’Inter però non concretizza con azioni da gol l’enorme possesso palla e la pressione creata, e deve ringraziare Handanovic se il passivo non diventa più pesante: i contropiedi dei tedeschi si fermano sempre sul capitano.

Ma non basta: l’Inter va fuori e si trova a dover giocare una partita cruciale contro il Milan in piena emergenza. Si fa dura.


MIGLIORI IN CAMPO

Handanovic (Inter): Se l’Inter ne prende uno solo lo si deve al proprio capitano, che salva i nerazzurri per almeno 3 volte.

Jovic (Eintracht): La dirigenza del Barcellona è venuta a vederlo e lui non ha fallito: gol vittoria.

PEGGIORI

De Vrij (Inter): Un errore che costa l’Europa all’Inter.

De Guzman (Eintracht): Sbaglia un numero enorme di contropiede nonostane entri fresco.


TABELLINO E STATISTICHE