Onefootball
Giacomo Galardini

📝 Sconfitta indolore, Ancelotti ai quarti: Salisburgo-Napoli 3-1


Il Napoli approda ai quarti di finale di Europa League nonostante la sconfitta per 3-1 sul campo degli austriaci del Salisburgo: forti della vittoria all’andata al San Paolo per 3-0, la squadra di Ancelotti gioca una partita attenta ma paga i troppi infortuni.

Veramente sfortunata la serata per gli azzurri: prima si ferma Insigne addirittura nel riscaldamento lasciando il posto a Mertens, mentre Chiriches nel finale viene sostituito da Malcuit dopo uno scontro di gioco.


CRONACA

Visto l’infortunio nel riscaldamento di Insigne (la sua situazione verrà valutata prima del match contro l’Udinese) tocca a Mertens prendere per la mano la squadra.

Gli uomini di Ancelotti non si fanno intimorire dal pressing iniziale degli austriaci e passano in vantaggio grazie ad un fulmineo contropiede trasformato da Milik, che in rovesciata da due passi fredda Walke.

Gli austriaci però ci sono: al 25′ arriva il gol del pareggio complice una brutta palla persa da Allan che spiana la strada al contropiede, finalizzato ottimamente da Dabbur, che mette a sedere Meret.


Nella ripresa arriva al 65′ il gol che mette un po’ di sale sulla partita: sugli sviluppi di un calcio d’angolo Guldbransen accorcia lo svantaggio per gli austriaci, mentre il Napoli fatica a finalizzare negli ultimi 16 metri.

Nel finale arriva il brivido per il Napoli, visto che Leitgeb indovina l’angolino che batte per la terza volta Meret: gli ultimi 3 minuti di recupero sono da brivido ma il Napoli regge.


MIGLIORI IN CAMPO

Dabbur (Salisburgo): Non per niente ha segnato 8 gol in Europa League, anche se quello che si è mangiato al 76′ avrebbe potuto significare il passaggio del turno. Napoli graziato.

Milik (Napoli): Se il Napoli non va ai supplementari lo deve al bomber polacco.


TABELLINO E STATISTICHE