Onefootball
Giacomo Galardini

🔍 Come giocherà (e chi comprerà) il Napoli di Gattuso


Alea iacta est‘. Il dado è tratto, dicevano i latini. Aurelio De Laurentiis ha esonerato Carlo Ancelotti. Manca solo la conferma per Gennaro Gattuso come suo successore sulla panchina del Napoli.

Il presidente partenopeo punta tutto sull’ex Milan per sanare una frattura molto profonda tra la squadra e la società e per risolvere le incomprensioni di uno spogliatoio di fatto spaccato dopo l’ammutinamento dello scorso novembre, quando i giocatori lasciarono il ritiro imposto dalla società dopo il pareggio contro il Salisburgo.

Riuscirà Gattuso a riportare il Napoli nelle posizioni che più gli competono in Serie A e a svoltare una stagione che sembra -almeno in campionato – ormai compromessa? E quali novità porterà con se?

FORMAZIONE

Secondo quanto riporta l’edizione odierna della ‘Gazzetta dello Sport‘, Gattuso apporterà una grande novità di modulo, portando il 4-3-3 tanto agognato dalla squadra.

Il tecnico calabrese dovrebbe far aumentare il minutaggio ad Hysaj sulla corsia di sinistra visto il vuoto lasciato da Ghoulam mentre la rivoluzione vera arriverà a centrocampo, dove Elmas e Ruiz agiranno da mezzali a protezione di un Allan più arretrato in posizione di regista, vero perno ed innovazione del gioco di Gattuso.

SSC-Napoli-v-Red-Star-Belgrade-UEFA-Champions-League-Group-C-1576060519.jpg

Davanti verrebbe promosso al rango di titolare Zielinski sull’out di sinistra (con Younes in seconda battuta), mentre Lozano dovrebbe tornare ad agire da ala (suo ruolo naturale) con Milik e Llorente ad alternarsi come punte centrali.

MERCATO

Sono tre i nomi che salteranno nella purga voluta da Aurelio De Laurentiis, secondo il quotidiano napoletano ‘Il Mattino‘. I primi due sono Callejon e Mertens, in scadenza di contratto e che ormai sono in aperto contrasto con la dirigenza.

I due potrebbero partire già a gennaio, oppure accasarsi altrove a fine stagione: discorso simile per Insigne, sul quale la società però cerca di temporeggiare per far sgonfiare il caso.

Per quanto riguarda il mercato, Gattuso avrebbe chiesto a Giuntoli un terzino sinistro e un mediano: i nomi sono quelli del terzino spagnolo Alejandro Grimaldo del Benfica e del centrocampista norvegese del Genk Sander Berg.

Il grande sogno rimane ovviamente Zlatan Ibrahimovic – che oltre alla Champions potrebbe essere attratto dall’arrivo in panchina del suo ex compagno rossonero – ma Gattuso ha fatto sapere di volere un regista dal quale far partire l’azione.

Adesso toccherà a ‘Ringhio’: ci sono Parma e Sassuolo prima della pausa per rodare la sua nuova creatura. Poi arriveranno gli impegni pesanti, con l’arrivo al San Paolo di Inter e la Juventus oltre agli ottavi di Coppa Italia contro il Perugia.