Onefootball
Mario De Zanet

Coronavirus, porte chiuse o rinvii? Ecco tutte le possibilità


Purtroppo, si deve parlare di qualcosa che ha poco a che fare con il calcio.

Il coronavirus sta frenando il nostro Paese ed ora si sta lavorando per capire come affrontare l’emergenza anche sui campi di calcio.

Secondo la Gazzetta dello Sport, il Governo oggi ufficializzerà un decreto che prevede la ripresa delle sfide a porte chiuse: il decreto dovrebbe valere per 6 o 7 giorni.  Juve-Inter, pertanto, si potrebbe giocare senza spettatori.

La seconda ipotesi invece sarebbe la disputa del match in campo neutro.

La FIGC infatti sta spingendo, come scrive il Corriere dello Sport,  affinché tutto torni alla normalità: i vertici del calcio italiano vorrebbero la presenza degli spettatori, ma la priorità rimane tornare a giocare.

Come noto, gli slittamenti sono “pericolosi” in una stagione così fitta. E intanto si cercano le prime soluzioni per Inter-Sampdoria: secondo il Corriere della Sera, la sfida in programma ieri sarà giocata al posto della semifinale di ritorno di Coppa Italia, in programma il 4 marzo.

Napoli-Inter verrebbe posticipata al 13 maggio, insieme a Juve-Milan, altra semifinale, con il rinvio della finale al 20 maggio.

Le ipotesi sono al vaglio: servirà pazienza.