Onefootball
Davide Zanelli

Da CR7 a Dybala: ecco i top e i flop del campionato della Juventus


È decisamente complicato trovare note negative nel percorso della Juventus in questa Serie A.

Eppure, anche in un campionato dominato in lungo e in largo qualche giocatore che ha reso sotto le aspettative c’è stato.


TOP

CRISTIANO RONALDO

Non è certo arrivato alla Juventus per vincere questo scudetto, ma nelle partite più importanti i suoi gol hanno pesato eccome. Pur dosandosi e rimanendo a riposo in alcune partite, il fenomeno portoghese è diventato a mani basse il capocannoniere bianconero nella stagione.

FEDERICO BERNARDESCHI

La sua evoluzione non riguarda certo solo le partite di campionato. Ma questa sarà probabilmente ricordata come la stagione in cui l’ex Fiorentina ha fatto il definitivo salto di qualità. Nelle partite più cruciali, Allegri lo ha preferito a Dybala e questo ne certifica la crescita.

FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-EMPOLI-1555089593.jpg

MOISE KEAN

È forse la più bella scoperta in casa Juve. Che fosse talentuoso si sapeva bene: ora si è scoperto che è anche pronto. Nel finale di stagione, quando gli infortuni avrebbero rischiato di pesare soprattutto sulle rotazioni, il suo apporto è stato fondamentale.


FLOP

PAULO DYBALA

Se Bernardeschi è tra i “top”, è inevitabile inserire il numero dieci bianconero nella lista dei più deludenti. Qualcosa sembra essersi rotto: la certezza è che Allegri non lo vede più come un giocatore imprescindibile. Le sue prestazioni sono calate rispetto alla scorsa stagione e il futuro è tutto da chiarire.

Genoa-CFC-v-Juventus-Serie-A-1555089562.jpg

DOUGLAS COSTA

Anche in un’annata segnata principalmente dagli infortuni, Douglas ci ha messo del suo. La lunga squalifica per lo sputo a Di Francesco e qualche comportamento rivedibile fuori dal campo non sono stati troppo apprezzati dalla dirigenza e il suo apporto in campo ne ha decisamente risentito.

RODRIGO BENTANCUR

Non è un caso se occupa il terzo posto: considerarlo deludente sarebbe eccessivo. Dopo la scorsa stagione, le sue qualità promettevano fuoco e fiamme, invece qualcosa è mancato, soprattutto in zona gol. Il talento uruguaiano ha tutte le carte in regola per diventare un centrocampista completo e dominante, ma in questo campionato non ci è riuscito.