Onefootball
Mario De Zanet

Da Lukaku a Jesus: chi ha criticato le valutazioni di FIFA20?


Ne discutono tutti, ma proprio tutti. I valori di FIFA 20 sono l’argomento degli ultimi giorni: sia gli utenti comuni, ma anche utenti particolari, che vedono se stessi sullo schermo.

Parliamo dei giocatori e di chi ha reagito alle valutazioni applicate dagli esperti di EA Sport: commenti, spesso, non proprio positivi.

Romelu Lukaku, neo attaccante dell’Inter, ha criticato il solo 75 concessogli in velocità, rievocando i 36 km/h corsi in un allenamento quando ancora giocava allo United: il belga ha inoltre invocato una miglior stima da parte di PES e gli account social del prodotto Konami hanno colto al balzo la chance di accontentare il Muflone, rivelando una cifra superiore a quella decisa dei concorrenti.

I passaggi invece sono quel che han toccato Jadon Sancho: il fenomeno inglese ha espresso il suo disappunto su Twitter, con tanto di faccine.

A Manchester, invece, ne hanno discusso in un video pubblicato dal City: Jesus e Fernandinho ha detto la loro opinione sui Ratings appena annunciati. L’attaccante si è mostrato stupito al 39 dato alla difesa: “Do tutto me stesso, aiuto la squadra-sorride Jesus- Non posso essere io.”

A Londra, nel centro sportivo del Tottenham,  è toccato a Dier e Davidson Sanchez svelare i propri valori, non senza scetticismo.

Opinioni divertenti, influenzate anche dall’autostima, più o meno accentuata, dei singoli giocatori: chi sarà il prossimo a lamentarsi?