Evasione fiscale: CR7 accetta le accuse nei suoi confronti

Onefootball Andrea Agostinelli

Si tratta di un passaggio obbligatorio, nessun guaio in vista.


Cristiano Ronaldo il prossimo 14 gennaio comparirà in Tribunale per ratificare il proprio accordo con il Ministero del Tesoro spagnolo.

Nel giugno del 2017, l’attaccante portoghese della Juventus era stato accusato di evasione fiscale e lo scorso 26 luglio aveva patteggiato una multa da 19 milioni di euro e due anni di prigione con la condizionale.

Ronaldo ha già versato l’intera somma concordata, pagando una maxi rata da 13 milioni ad Agosto, ma per la legge spagnola deve comunque comparire davanti ad un giudice al fine di accettare la pena.

Nel frattempo José Antonio Choclán, l’avvocato di Cristiano Ronaldo, sta provando a trasformare i due anni di carcere in una multa da 375mila euro ma al momento la sua proposta non ha ancora avuto risposta.