Onefootball
Matteo Moretto

Il messaggio di Angel Correa per la mamma malata di tumore ❤️


Nell’estate 2014, quando era giovanissimo e aveva soli 19 anni, Angel Correa ha vinto la sua partita più difficile contro un tumore cardiaco: il momento più delicato della sua vita, al di là della carriera sportiva, che stava giusto per decollare in Europa, all’Atletico Madrid.

Club-Atletico-de-Madrid-v-Villarreal-CF-La-Liga-1585258364.jpg

Il club spagnolo, che lo aveva appena preso dal San Lorenzo, non lo ha mai lasciato solo, sostenendolo sin dal primo minuto. Le sensazioni iniziali, però, non erano poi così positive: “Non è detto che torni a giocare a calcio”. Ma la forza di volontà del ragazzo ha fatto la differenza, ancor più del suo talento in campo che in questa stagione – da 25enne – è letteralmente sbocciato con 22 partite, 5 gol e 7 assist in Liga.

Ma è sempre il lato umano di Angel a fare la differenza, anche in queste ultimissime ore. Il numero 10 dell’Atletico Madrid ha dedicato un bellissimo post su Instagram alla mamma, malata di tumore. “Non c’è tregua per il tuo nemico sul campo di battaglia, possono toccare il tuo corpo, ma la tua anima è intoccabile, anche se ti strappano la carne, la tua Fede è infrangibile. Non ruberanno chi sei, il tuo spirito è più forte. Hai vinto questa guerra. Sei il nostro guerriero, ti amiamo di più”. Da notare come Correa si sia tagliato i capelli esattamente come sua madre, per darle forza e fiducia. Per dimostrarle che non sarà mai sola.