Onefootball
Mario De Zanet

📝Lazio, così non va: il Cluj rimonta e batte i biancocelesti


La Lazio del turnover cade in Romania: il Cluj ribalta la rete di Bastos e sconfigge la Lazio all’esordio di Europa League. Rumeni in testa al Girone E, Lazio ultima, dietro a Rennes e Celtic, spartitesi la posta in palio in Francia.

È l’epilogo peggiore dopo un avvio incoraggiante: l’entusiasmo di Jony, miglior dei biancocelesti, illumina le prime battute di gara, dove la Lazio detiene il controllo del match, ma non affondo.

Qualche occasione, ma non di più, sino al 25′, quando proprio il centrocampista spagnolo s’inventa l’azione che conduce alla rete del vantaggio, realizzata da Bastos. È una rete meritata di una Lazio superiore agli avversari, ma l’insidia è dietro l’angolo.

La Lazio passa a dominare dopo la rete e fallisce il raddoppio in due limpide occasioni, prima con Lazzari, poi con Milinkovic, capitano per l’occasione: i biancocelesti non concretizzano e pagano a caro prezzo l’ingenuità di Leiva, autore del fallo da rigore che permette ai rumeni di pareggiare.

1-1 all’intervallo e la Lazio si rammarica. Molto.

Il disappunto tuttavia è destinato a crescere. Il Cluj esce galvanizzato dagli spogliatoi e cresce nel corso della ripresa, mentre la Lazio si abbassa pian piano.

Omrani si divora la rete del sorpasso in una prima chance, ma non fallisce al 75′: lanciato a rete, il francese colpisce prima la traversa ed anticipa tutti sul rimpallo della sfera, impattando di testa in maniera bizzarra ma efficace, realizzando con la complicità di un uscita folla di Strakosha.

È il colpo di grazia sulla Lazio che viene ancora rimontata come a Ferrara: le uniche buone nuove arrivano da Jony, ma rimangono quei problemi di mentalità che sembrano rincorrere la formazione di Inzaghi, che getta al vento una sfida che si sarebbe potuta gestire molto meglio.


IL TABELLINO