Onefootball
Matteo Moretto

Le 3️⃣ notizie più importanti della giornata della Juventus


Campionato fermo, totalmente bloccato: l’emergenza Covid-19 non dà tregua. Ecco perché tanti club stanno già guardando oltre, con la speranza di poter ripartire al più presto, certo, ma con la consapevolezza che la stagione potrebbe anche chiudersi qui. La testa della Juventus è rivolta alla prossima stagione: chi può migliorare questa rosa? Sono molti i profili sul tavolo. Altri sono già stati presi.


IL CONSIGLIO DI MATRI

Alessandro Matri, attaccante attualmente svincolato dopo l’esperienza al Brescia, consiglia un suo ex compagno di squadra: “Vai alla Juventus”. Chiaro, conciso, diretto.

Brescia-Calcio-v-Udinese-Calcio-Serie-A-1585232588.jpg

Ecco le sue parole a Tuttosport: “È un ragazzo per bene, serio. E poi ha un gran talento. Direi al direttore Paratici che Sandro è da prendere immediatamente. Con Tonali non si sbaglia. Innanzitutto è un 2000 e non sembra così giovane quando gioca. È un freddo, in campo. Non pensiate sia semplice giocare con gli occhi puntati addosso ogni partita. Se mi chiedesse un parere sulla Juventus? A Sandro direi così: ‘Vai subito, non ci pensare nemmeno’. Per come ho vissuto la Juventus io, posso solo consigliarla come esperienza. Nei mesi scorsi non mi ha domandato nulla e lo capisco. Tutti parlano di lui, ma nonostante ciò Tonali è riuscito a godersi la prima stagione in serie A con serenità”.


IL FUTURO E’ DEJAN

C’è un 2000 che potrebbe arrivare, come Tonali. E chi invece ha già firmato a gennaio: Dejan Kulusevski. Il futuro del talento ex Atalanta è scritto: giocherà in bianconero sì o sì. No a prestiti.

Parma-Calcio-v-SPAL-Serie-A-1585232844.jpg

Da gennaio in poi l’andamento e il rendimento di Kulusevski con il Parma è andato in calare ma il club bianconero non ha intenzione di lasciarsi scappare le prestazioni dello svedese. La sua strada per Torino è tracciata. La Gazzetta dello Sport parla anche di altri tre giocatori di proprietà Juventus ora in prestito in giro per l’Italia: “Luca Pellegrini potrebbe tornare e trovare spazio, in bilico invece Mandragora e Romero”.


BASTA L’AUTORIZZAZIONE

Tutti a casa. Ma non tutti in Italia. Sono cinque i giocatori che hanno lasciato il nostro paese per tornare in patria in questo periodo di quarantena: Cristiano Ronaldo, Gonzalo Higuain, Miralem Pjanic, Sami Khedira e Douglas Costa. Ma l’elenco potrebbe allungarsi secondo quanto riporta il Corriere dello Sport.

FBL-POR-ITA-RONALDO-HEALTH-VIRUS-1585233172.jpg

Ieri è finito il famoso periodo di isolamento domiciliare volontario scattato alla positività di Daniele Rugani. “Chiunque volesse tornare a casa sarebbe libero di farlo tramite autorizzazione”.