Onefootball
Mario De Zanet

📝Piatek e la prima volta di Paquetà: il Milan vola con il Cagliari


Uno dei migliori Milan degli ultimi tempi conquista i 3 punti e tiene il ritmo delle avversarie nella corsa alla Champions. La sfida, oltre che dall’autogol di Ceppitelli, viene decisa dalle reti dei nuovi arrivati, ma anche dalla miglior prestazione stagionale di Hakan Calnanoglu. Il Cagliari esce ferito, ma consapevole di aver giocato una discreta prestazione, incappando in una prestazione eccellente di Donnarumma.

CRONACA

Quasi a rispondere alle critiche, Calhanoglu assume l’iniziativa e scalda i guanti di Cragno con un destro velenoso, al 7′.

Più tardi, è ancora un turco ad operare sulla sinistra, cambiando campo verso Suso: il suo classico movimento lo libera al tiro e la respinta di Cragno rimpalla su Ceppitelli. La sorte è milanista ed il rimbalzo deposita la sfera in rete.

Il Milan si muove bene, costruendo sulle fasce: al 22′, Musacchio crossa al centro e pesca il taglio di Paquetà, che colpisce al volo e fulmina Cragno. La prima volta del brasiliano è ancor più speciale: l’ex Flamengo la dedica a tutte le persone coinvolte nella tragedia di qualche giorno fa.

Gioca un Milan intenso e fluido, ma il Cagliari non si nasconde: Donnarumma si supera quando si distende per respingere il colpo di testa di Pavoletti. È una sfida pertanto aperta e non cambia nella ripresa.


Il Cagliari infatti sfiora la rete al 60′, quando Joao Pedro viene neutralizzato da un assoluto miracolo di Donnarumma, protagonista di un’uscita felina che occlude lo specchio all’avversario, prima che la traversa lo salvi.

La porta invece la vede, ancora una volta, Piatek, che sigilla la sfida al 62′: il polacco trasforma in 3-0 una palla rimasta vagante dopo una conclusione di Calhanoglu. A mezz’ora dal triplice fischio, il Milan festeggia e Gattuso riserva minuti preziosi ad Andrea Conti. Una sfida che conferma il rapido inserimento di Paquetà e Piatek.

IL MIGLIORE

Calhanoglu(Milan): una partita di personalità. Il numero 10 si propone, inventa e costruisce.

iL PEGGIORE

Srna(Cagliari): soffre troppo sul suo lato.

LE FORMAZIONI

MILAN (4-3-3): Donnarumma; Calabria (66′ Conti), Musacchio, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Bakayoko, Paquetà; Suso, Piatek (65′ Cutrone), Calhanoglu (77′ Borini).

CAGLIARI (4-4-2): Cragno; Srna, Ceppitelli, Pisacane, Pellegrini; Faragò, Ionita (76′ Despodov), Barella, Padoin (68′ Deiola); Joao Pedro (80′ Bradaric), Pavoletti,