Onefootball
Andrea Agostinelli

Real Madrid, i numeri parlano chiaro: lontano dal Bernabeu sono guai


Mandata in archivia la roboante vittoria per 6-0 sul Galatasaray in Champions League, per il Real Madrid è tempo di concentrarsi sulla Liga.

La squadra di Zidane è attesa dal match con l’Eibar, una sfida che sulla carta non dovrebbe creare grossi pericoli ai Blancos in grado di imporsi in 8 degli ultimi 10 confronti diretti con la squadra basca ma le statistiche in trasferta del tecnico francese offrono uno scenario differente.

Dal suo ritorno in panchina, Zizou ha vinto solo due delle 10 trasferte di Liga (2V, 4N, 4P), rispetto alle sue prime 10 partite esterne sulla panchina del club in cui aveva ottenuto otto successi (8V, 2N).

Va però sottolineato che le due vittorie sono arrivate in questo campionato contro Celta Vigo e Siviglia e che sempre in questo inizio di stagione il Real ha affrontato lontano dal Bernabeu Villareal e Atletico Madrid, ottenendo in entrambi i casi un pareggio.

L’unica vera battuta d’arresto è stata la sconfitta contro il Mallorca, la sola raccolta in Liga sino ad ora dalle Merengues.

Insomma un bilancio tutto sommato positivo ma il Real Madrid, nonostante il primo posto, oggi come non mai ha bisogno di certezze che tradotto significa vittorie.

Servono tre punti per tenere alto il morale ma soprattutto continuare a ribattere colpo su colpo nel confronto a distanza con il Barcellona in attesa dello scontro diretto del prossimo 18 dicembre.