Onefootball
Davide Zanelli

Ronaldo felice ma non troppo: 699 gol in carriera, l’impresa è vicina


Serata agrodolce per Cristiano Ronaldo, che con il suo Portogallo batte 3-0 il Lussemburgo, ma non riesce a centrare il gol numero 700 in carriera.

L’attaccante della Juventus, che prima della partita era fermo a quota 698, ci prova in ogni modo fin dal primo minuto, ovviamente supportato da una squadra che vuole regalargli l’ennesimo posto nella storia del calcio mondiale.

Il match viene però sbloccato da Bernardo Silva, mentre la rete di CR7 (un pallonetto delizioso) arriva solo al 65′. L’ex Real Madrid va vicino almeno in 3 occasioni alla settecentesima rete, ma la sfortuna – e una prova stoica della modesta retroguardia avversaria – gli negano l’ingresso nell’Olimpo dei più grandi marcatori di sempre.

È comunque questioni di giorni perché il portoghese raggiunga Bican, Pelé, Romario, Gerd Müller e Puskas nell’esclusivo club dei calciatori capaci di segnare almeno 700 gol in carriera.